Meglio non essere un passeggero del Titanic

È l’anno 1907. Ti chiami J. Bruce Ismay e sei l’amministratore delegato della White Star Line, una compagnia navale. Il tuo più grande rivale, Cunard, ha appena varato il transatlantico Lusitania.
È una nave passeggeri enorme, lunga 241 metri e molto veloce. A Londra, durante una cena con William Pirrie, discuti della tratta marittima altamente redditizia tra l’Europa e gli Stati Uniti. Lord Pirrie è un dirigente della Harland and Wolff, la compagnia navale con sede a Belfast che ha costruito tutte le
imbarcazioni della White Star. Decidi di pensare in grande e progetti di costruire tre navi che pesino più delle 30.000 tonnellate del Lusitania e che misurino 30 metri in più in lunghezza. Grazie a imbarcazioni lussuose e veloci potrai trasportare i passeggeri ricchi e gli emigranti, sempre più numerosi, diretti verso l’America del Nord.